risposte al 1° sondaggio - www.pensionaticoni.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

risposte al 1° sondaggio

COMUNICAZIONE > SONDAGGI
Aggiornamento al 23 maggio
Tre settimane fa, era esattamente il 1° maggio, avevamo messo in rete su questo sito un primo sondaggio sperimentale su quattro tematiche riguardanti il tempo libero, per ognuna delle quali avevamo proposto dalle tre alle cinque risposte alternative. Pur se in termini numerici la risposta dei colleghi non è stata tra le più entusiasmanti (appena il 9% dei soci che ci risulta siano utenti telematici, cioè utilizzano un computer e navigano in Internet), possiamo dire che, a prescindere dalla validità statistica della nostra verifica, abbiamo indicazioni abbastanza coerenti con quello che può essere il “sentire prevalente” degli associati in materia “tempo libero”.
Ma entriamo subito nello specifico delle domande e delle risposte cominciando dalle “iniziative conviviali”: il 31% è favorevole alla organizzazione ogni due mesi di incontri conviviali in un ristorante tipico romano.
Sempre un altro 31% vorrebbe che si riproponesse il Cenone di Capodanno, articolato, come lo è stato fino a pochi anni fa, su due giorni, con il pernottamento il 31 dicembre notte in una località fuori Roma, mentre sul tema “Cenone di Capodanno” limitato al solo momento convivale della serata di San Silvestro, per di più in un ristorante della Capitale solo il 6% ha espresso il proprio consenso. Infine ancora un altro 31% si è dichiarato ben disposto a partecipare ad incontri mensili pomeridiani coi colleghi in una sala da thè o in una pasticceria.
Circa le “vacanze di lunga durata” (tre ipotesi) il 40% vede bene vacanze in località termale con possibilità di accesso alle cure; il 33% continua ad essere sostenitore delle vacanze estive al mare, di durata all’incirca di due settimane, mentre al terzo posto, con il 27% dei consensi, si è posizionata la proposta di vacanze estive in montagna per un massimo di 14 giorni di permanenza.
Indicazioni più marcate si sono registrate sulle ipotesi da noi formulate in merito alle “vacanze concentrate nello spazio massimo di una settimana”:  al 35% dei soci coinvolti nel sondaggio non dispiace assolutamente l’idea di un viaggio all'estero (utilizzando l’aereo come mezzo di trasporto) che comporti circa 3 pernottamenti, in una località europea. Al 29% piace la tradizionale “Gita di Primavera” purché non superi i cinque giorni di durata. Il 12% vede favorevolmente una crociera compresa tra i 4 ed i 7 giorni sul Mar Mediterraneo, mentre un interesse davvero blando (solo il 6%) ha registrato l’ipotesi di un  soggiorno di “media montagna” non più lungo di una settimana.
Infine sull’ultimo quesito, riguardanti iniziative di socializzazione (con impegno economico davvero minimale) una bella quota di soci, il 39% vedrebbe di buon occhio la organizzazione periodica di passeggiate in città, assistiti da una guida, mentre il 22% opterebbe per visite a carattere storico culturale (un museo, una chiesa o similare), anche in tal caso accompagnati da una guida esperta ed informata. Non eccessivamente entusiasti, di contro, ad assistere tutti insieme ad uno spettacolo teatrale, cinematografico o musicale: il 17%, mentre fanalini di coda a pari merito (appena l’11%) sono state le ipotesi di visite guidate in un impianto sportivo del CONI, nonché la partecipazione ai Tornei di Burraco.
Considerato che alla prossima riunione del Direttivo c’è all’ordine del giorno, tra i vari argomenti, l’attività di tempo libero dell’ultimo quadrimestre di questo 2017, crediamo che i colleghi preposti a gestire tale settore possano trarre utili indicazioni da questo pur parziale sondaggio. In ogni caso, per chi non avesse espresso il proprio parere in merito ai quattro quesiti, ricordiamo che il sondaggio ancora non è chiuso. Quindi votate anche voi: da parte nostra ci impegniamo a proporre fedelmente l’andamento percentuale delle risposte.

IL PROSSIMO AGGIORNAMENTO SULLE RISULTANZE DEL SONDAGGIO IL 31 MAGGIO
Esprimete tutti il vostro autorevole parere!
Torna ai contenuti | Torna al menu