La Traviata - www.pensionaticoni.it

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Traviata

ARCHIVIO > APEC NEGLI ANNI SCORSI > E' SUCCESSO NEL 2016 > CULTURA
Il 29 maggio soci dell'APEC appassionati di musica lirica avranno la possibilità di assistere ad una delle più brillanti e vivaci opere di Giuseppe Verdi, la Traviata, nel prestigioso Teatro dell'Opera di Roma. La rappresentazione inizierà alle ore 16.30. Nei prossimi giorni pubblicheremo le disposizioni organizzative, comprensive del costo del biglietto (probabilmente proposto dalla Direzione del Teatro a prezzo speciale all'APEC nella misura di € 75,00, in posizione centrale Platea Poltrone). Chi fosse interessato a cogliere questa opportunità, è pregato di inviare comunicazione alla Segreteria Apec cliccando qui.
L'edizione della “Traviata” che andrà in scena al Teatro dell'Opera di Roma (che grazie ai rapporti instaurati tra l'APEC e la Direzione Promozione del Teatro i soci potranno assistere alla rappresentazione del 29 maggio a biglietto notevolmente ridotto)  nasce  da un’idea di Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti con la regia di Sofia Coppola (ndr: ricordiamo che è "figlia d'arte". Suo padre è il regista italoamericano Francis Ford Coppola) e si avvale di un eccezionale gruppo di artisti. Da Valentino che ha disegnato i costumi principali, a Sofia Coppola alla sua prima esperienza di regista in un’opera lirica, al brillante Nathan Crowley nelle scenografie. Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, Direttori Creativi della Maison Valentino, creeranno i costumi di Flora e del Coro, che verranno realizzati in collaborazione con la sartoria del Teatro dell’Opera. Mentre i costumi di Violetta disegnati da Valentino saranno realizzati negli atelier couture della Maison. Valentino considera questa speciale produzione come un grande sogno che diventa realtà, poiché da sempre affascinato dall’arte lirica e dalla sua capacità di creare mondi fantastici e moderni, attraverso musiche meravigliose e senza tempo. La sua passione in passato lo ha infatti visto disegnare i costumi per un’opera lirica del 1994, ispirata a Rodolfo Valentino e portata in scena al Kennedy Center di Washington; esperienza seguita dalla realizzazione degli splendidi costumi del gala “Valentino” al New York City Ballet, e per il Concerto di Capodanno di Vienna. La nuova Traviata rappresenta dunque un avvenimento estremamente significativo, nonché uno dei primi progetti supportati dalla Fondazione Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti. Sofia Coppola, figura di spicco del cinema americano, al suo primo confronto con la regia lirica, è stata scelta da Valentino dopo la visione del film Marie Antoinette, in cui la giovane professionista ha dimostrato una particolare sensibilità estetica e musicale, in equilibrio tra il classico e il moderno. Inoltre, anche le scene di questa nuova Traviata rimandano al mondo del cinema, firmate dall’inglese Nathan Crowley, già scenografo di Batman Beginse del Cavaliere Oscuro. Le musiche saranno affidate al maestro cremonese Jader Bignamini, direttore associato dell’orchestra Verdi di Milano, unito da un solido legame al Festival Verdi di Parma. Tra le voci principali Francesca Dotto e Maria Grazia Schiavo, che si alterneranno nel ruolo di Violetta, insieme ad Antonio Poli e Arturo Chacón-Cruz, interpreti di Alfredo.

Non è necessario essere esperti melomani per conoscere alcuni passaggi di questa bella opera di Verdi. Ad esempio siamo convinti che tutti conoscono il brano che riportiamo qui in basso (uno dei passaggi più classici della Traviata), il duetto del "libiamo ne' lieti calici", in questo caso con l'interpretazione di Andrea Bocelli e Angela Gheorghiu, registrazione del 2009 (Concert at the Colosseo 25/05/2009)
Torna ai contenuti | Torna al menu